Elegante spacciatrice di gioioso ossigeno cerca complice per seminare colore, libertà e tenerezza...

venerdì 8 maggio 2009

Pizza di formaggio: dalla tradizione marchigiana con un segreto in più, il mio

Nelle Marche, soprattutto nel territorio dei castelli di Jesi e del verdicchio, in primavera non c'è casa e non c'è forno che non prepari la pizza di formaggio.
Io, alla ricetta tradizionale ho sostituito lo strutto con lo yogurt bianco naturale.
Con lo yogurt, infatti la pizza risulta più morbida, meno unta e ugualmente saporita. E' una pizza straordinaria che si può mangiare da sola o accompagnata da salumi e con un buon bicchiere di vino. Io trovo eccezionale la Lacrima di Morro d'Alba, un vino rosso corposo, profumato e intenso, con accenni di frutti di bosco. Ottimo connubio per le scampagnate fuori porta.
Provare per credere!



Ecco la ricetta:


INGREDIENTI
  • mezzo chilo di farina di cui 250 manitoba e 250 di grano tenero
  • 1 vasetto di yogurt bianco naturale
  • 1 vasetto scarso (il contenitore dello yogurt) di olio di semi o di oliva non troppo fruttato
  • 2 uova intere
  • 150 grammi di parmigiano grattugiato
  • 150 grammi di formaggio tagliato a cubetti: asiago o caciotta o, chi preferisce un gusto più deciso, pecorino degli Appennini
  • 20 grammi di lievito di birra
  • sale
  • erbe aromatiche sbriciolate

    Impastare 250 grammi di farina con lo yogurt, un uovo, l'olio, il sale e il lievito. Lavorare, formare un palla e lasciar lievitare per almeno un'ora in un luogo caldo. Aggiungere l'altro uovo, il resto della farina, il formaggio e lasciare di nuovo lievitare per almeno un'altra ora o per il tempo necessario perché l'impasto raddoppi. Dopodiché si possono formare delle palline di circa 120 grammi ciascuna con un cubotto di formaggio e metterle nei contenitori d'alluminio per budino o spianare l'impasto su una teglia rettangolare o meglio per plum cake Solo quando avrà riacquistato la lievitazione originale si potranno infornare a 180 - 190 gradi per circa 40 minuti.

    CONSIGLI: In tutte le pizze tradizionali viene usato tanto pepe nero, io non l'ho metto ma lo sostituisco con le erbe aromatiche sbriciolate fresche o essiccate come timo, maggiorana, santoreggia.... Se si ha pazienza si può prolungare la lievitazione: si avranno risultati migliori.



    19 commenti:

    bipbip ha detto...

    Mmmmmm, mi viene già fame...dici che si può provare a fare anche con la macchina del pane o dico un'eresia? Io in cucina sono una pigrona...

    Germana ha detto...

    Slurppp!!!!!!!
    Stasera li faccio
    Ciao
    Germana

    Rosi Jo' ha detto...

    @ Barbara, una brava creativa e laboriosa come te non può essere una pigrona, non ci credo.
    Comunque l'impastatrice va benissimo, anche se i migliori risultati si ottengono con una lunghissima lievitazione.
    Provaci, perchè ne vale la pena, magari per una gita al lago!!

    @ Germana, sono contenta che sei ritornata a trovarmi e che questa ricetta ti sia piaciuta. Fammi sapere, sono proprio curiosa.

    Buona giornata ricca e luminosa Rosi

    Anonimo ha detto...

    Cara Rosi, ho visto che sei anche un'abile cuoca! Davvero invitanti queste focaccine, anc'io mi riprometto di farle presto così avrò l'impressione di averle gustate a casa tua (però so già che non sarà la stessa cosa....).La tua conoscenza culinaria delle ricette marchigiane, comprende anche i dolci? Devi sapere che sono anni che inseguo la ricetta del "pane del pescatore", dolce semplice, ma buonissimo, che mangio spesso quando vengo in vacanza a Numana; si tratta di un impasto simile alla ciambella che racchiude in esso, uvetta e mandorle. Lo conosci? E se sì, posso chiederti la cortesia di inviarmi la ricetta? Essendo in vena di richieste: sono io ad essere cieca o il tuo indirizzo e-mail è assente dal blog? Puoi esaudire anche questo desiderio? Grazie sin d'ora per l'attenzione e la pazienza che hai avuto a seguirmi sin qui. Un augurio sincero e affettuoso per un fine settimana piacevole e riposante (e senza emicrania....). Monica Fe.

    Rosi Jo' ha detto...

    Cara Monica, grazie per i complimenti. Vedrai che questa estate, già alle porte, ci incontreremo al mare, allora ce le gustreremo sotto l'ombrellone con prosciutto e melone, pomodorini di Pachino e melanzane grigliate, sorsegiando un vinello rosè freschissimo.
    Che te ne pare? Ci stai?
    La ricetta io non la conosco, però mi ha incuriosito parecchio e farò le mie ricerche.
    Intanto stasera chiederò a mia figlia Elisabetta che ha la passione dei dolci.
    La mia mail, in comune con l'altra figlia, Federica, è nella finestrella "contatta" sotto il profilo personale.
    Per far prima eccola: fedepen@gmail.com
    Il mio mal di testa va un po' meglio, ma ancora non è finita.
    Un abbraccio e buona domenica xxx Rosi

    Giuliana ha detto...

    Questa ricetta marchigiana è nuova per me, da noi se dici "pizza" intendiamo la classica pomodoro e mozzarella più farcitura: ma se uso l'impasto nella teglia, senza i pirottini, come una normale focaccia, il risultato è lo stesso?
    Mi spiace per le tue emicranie, se ti consola sappi che anch'io faccio parte del club, purtroppo.
    Ti abbraccio forte, Giuly

    Rosi Jo' ha detto...

    Giuliana, ho appena chiuso la porta della stanza di Miss Lizzie con il cuore pieno di ricordi e di tristezza per la mia mamma che non c'è più, ma che ha lasciato in noi, in me, una grande eredità....
    e ti ritrovo qui con un forte abbraccio! Chiamala coincidenza!!!!!!
    La teglia rettangolare va benissimo, è quella che a dire il vero, uso di solito perchè più pratica. Le emicranie frequenti sfiancano e abbattono e noi non abbiamo tante speranze, così l'unica consolazione è far parte del club.
    Ti abbraccio anch'io e ti auguro di passare una buona domenica serena. Rosi

    Carmen ha detto...

    Grazie Rosi per questa ricetta per il tuo blog e per tutte le foto belle, bellissime che pubblichi!!!!
    Viva le donne in gamba, viva le mamme tutto fare!
    Un bacio Carmen

    Alyce ha detto...

    Chi mi conosce sa che non possso resistere alle 3 P: pane, pasta e pizza! La tua ricetta quindi non mi può che sembrare davvero molto golosa...proverò sicuramente a farla!!
    Complimenti anche per le foto! Sono sempre così nitide da risaltare al meglio tutto ciò che posti!

    Rosi Jo' ha detto...

    @ Carmen, grazie dei complimenti per la pizza
    e per gli auguri. Il tuo commento mi ha fatto tanto piacere.

    @ Alyce, anch'io appartengo alla P3. Io la rifarò domani a grande richiesta. Se provi a farla anche tu, fammi sapere, sono proprio curiosa del risultato. Per le foto, io ce la metto tutta per avere buoni risultati e qualche volta ci riesco, Grazie dei complimenti.

    Buona serata e buon inizio di settimana a tutte.
    xxx Rosi

    Carmen ha detto...

    Rosi oggi l'ho portata ad un pic nic in campagna con la famiglia ed è stato un successo!!!!! La pizza è piaciuta anche il mio cucciolo inappetente... L'ha divorata! I salumi ci stanno molto bene, è pratica e anche facile da fare!!!!
    Io l'ho impastata ieri, e infornata stamattina prima di partire, non sai quanta fatica rispamiata rispetto ai classici panini, perchè se piace si aggiunge il condimento, ma è già speciale da sola naturale!!!!!
    Infine se anche mia cognata mi chiede la ricetta, allora non v'è dubbio puo essere stato solo un successo!!!!
    Baci Carmen!!!!

    Laura ha detto...

    Ma quanto mi piacciono fatti a porzione!
    Bravissima

    Certain Creatures ha detto...

    Sembrano buonissimi.. e sono davvero carini fotografati così!
    ;)
    quando avrò tempo voglio provare a farli
    un abbraccio

    francesca
    x

    antonio ha detto...

    Interessante

    Linda ha detto...

    Che meraviglia questa ricetta, la proverò di sicuro perchè mio marito ne è goloso, sua zia gliela faceva sempre quando andava a trovarla.
    Grazie per aver condiviso questa ricetta, l'ho segnalata anche nel mio blog.

    Rosi Jo' ha detto...

    @ Carmen, grazie, sono proprio contenta che il tuo pic nic sia stato un successo.

    @ Laura, è vero la pizza monoporzione è più sfiziosa.

    @ Francesca, con la nuova macchina fotografica riesco a fare foto più nitide e chiare anche all'interno. Devo solo prenderci la mano.

    @ Antonio, grazie :)

    @ Linda, grazie per i complimenti e per aver likato questo post nel tuo blog. Mi ha fatto tanto piacere. La zia di tuo marito per caso è marchigiana?

    Grazie di cuore a tutti, un abbraccio Rosi

    enikő ha detto...

    Mmmmm, mi sembra di sentirne il profumo... La voglio assolutamente provare, prendo subito nota della ricetta, grazie. :)

    pino ha detto...

    Conosco bene la pizza marchigiana!!!...Ho sposato una marchigiana...uhmmm vabbè di origini!
    ciao a grazie della visita

    Rosi Jo' ha detto...

    Ciao Pino, grazie per la visita. Tua moglie te la prepara qualche volta? Se no, puoi utilizzare questa ricetta, è garantita, soddisfatti o rimborsati. Buona domenica Rosi

    Related Posts with Thumbnails